venerdì, Dicembre 13, 2019
Home > Vip > Roberto Giacobbo: la biografia

Roberto Giacobbo: la biografia

roberto giacobbo

Roberto Giacobbo, nato a Roma il 12 ottobre del 1961, è un presentatore, un giornalista, uno scrittore, un autore per la TV ed un documentarista oltre che un insegnante attivo nella facoltà di Lettere e Filosofia della prestigiosa università di Ferrara.

La sua prima infanzia si è svolta a Bassano del Grappa. Ottenuta la maturità scientifica, il conduttore ha iniziato a sperimentare i primi successi come presentatore radiofonico, ha preso parte a “Bis”, un programma di Mike Bongiorno, e si è laureato in economia e commercio. Ottenuta questa qualifica, si è dedicato però al giornalismo, alla scrittura ed allo spettacolo e mai al mondo della finanza e degli affari.


Giacobbo, dopo qualche anno, ha iniziato a collaborare con RDS, Rai 1 (vinse persino un telegatto grazie a “Big!” e lavorò al soggetto di “Mezzogiorno in famiglia” e “Pomeriggio in famiglia”) e Rai 2 (“La cronaca in diretta”). Tagliati temporaneamente i ponti con la televisione di stato, il presentatore è approdato poi all’attuale Mediaset prendendo parte a varie sceneggiature televisive. Nel 1995, tornato sulle onde medie, ha condotto “Con voi sulla spiaggia” per Radio 2 insieme all’inossidabile Paolo Bonolis.

Soltanto nel 1997 però il conduttore ha scoperto la vocazione da documentarista ed ha raggiunto il definitivo successo. Dopo aver lavorato per la trasmissione “Misteri” ed aver portato a termine vari programmi radiofonici oltre che sceneggiature televisive di un certo successo, è finalmente arrivata la definiva consacrazione professionale con “L’emozione della vita”, redatto in collaborazione con la BBC.

Seguiranno quindi dei cult del genere documentaristico: da “La macchina del tempo” a “Stargate linea di confine“, da “Voyager” all’attuale “Freedom, linea di confine“.

Vicedirettore di Rai 2 nel 2009 e scrittore (tra tutti i suoi libri ricordiamo “L’uomo che fermò l’Apocalisse”, 2017) non ha disdegnato delle comparsate in due video musicali (“La fine di Gaia”, brano di Caparezza, e “Tieni il tempo” degli 883).

 

Redazione
Redazione
Contattaci per informazioni e collaborazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *