digital detox in vacanza

Digital Detox: come viversi una vacanza offline

Come si fa a non trasformare una vacanza in un prolungamento del tran tran quotidiano? Ecco i consigli per un digital detox in vacanza

Eccoci qui, la valigia sul letto in attesa di essere chiusa, le infradito ai piedi e gli occhiali da sole pronti per essere indossati, destinazione:” va dove ti porta il cuore” ossia in vacanza.

Si, riesco a sentire il tuo entusiasmo sino a qui. Quella vacanza tanto attesa (quest’anno molto più degli altri anni dopo mesi di reclusione) sta per arrivare e la tua mente ripete solo un’unica parola: relax! Che tu sia pronto per trascorrere il tuo soggiorno al mare o in montagna, poco importa, sei pronto a viverti tutto ciò che ti aspetta, a patto di “rigenerarti“ per tornare più carico ed entusiasta di prima, in attesa di viverti gli ultimi mesi di questo 2020, tanto inaspettato quanto complicato.

Pensiamo di trascorrere le nostre vacanze tra l’interminabile colazione in hotel e “cullati” dalle onde del mare, in attesa di goderci un bel tramonto con il nostro Aperol in mano, fantasticando sulla serata, scalzi in spiaggia, ballando al ritmo del nuovo tormentone estivo.

Peccato che al di là delle nostre aspettative e buoni propositi, non riusciamo a goderci il momento senza immortalarlo e condividerlo con amici. Che tu sia sotto l’ombrellone o seduto al tavolo del ristorante, la voglia di prendere quel “cofanetto magico” è sempre più frequente. Un po’ per controllare le ultime chiamate, un po’ per fare qualche foto (che poi si sa, una sbirciatina ad Instagram la diamo sempre), un po’ perché condividere i nostri momenti fa parte del nostro essere “animali sociali”, sentirci parte di qualcosa.

10 dritte per un “digital detox” in vacanza

  1. Niente sveglia. In vacanza si sa, puntare la sveglia è come inserire la nostra vacanza in una to do list. Niente sveglia, ma soprattutto niente sveglia sul telefono. Se proprio avete intenzione di “puntarla” ad un orario (magari per fare quel giretto in barca alle prime luci del mattino) bene, puntate la sveglia dell’hotel o chiedete alla reception di chiamarvi. Così eviterete di prendere il telefono e sbirciare le news tra un social e l’altro.
  2. Va bene le foto, va bene “immortalare” il momento per poi (magari) ricondividere con gli amici, ma non TUTTO ciò che succede deve essere impresso. Esiste una macchina fotografica che immagazzina e riordina ogni volta che ne abbiamo bisogno, soprattutto le nostre emozioni, il nostro cervello. Per cui “spegnete” l’aggeggio e vivetevi il momento “digital detox“. Il cervello ricorderà anche a distanza di anni un’emozione vissuta. Poche foto (meglio se fatte seguendo i nostri consigli per fotografare in vacanza) ma tanti bellissimi momenti vissuti.
  3. A tavola, 0 condivisione: sono sicura che l’amica tua Chiara, in vacanza alle Maldive non si offenderà se non le manderai una foto del piatto appena ricevuto. Sarà più felice se, durante un tour, la penserai con un souvenir (magari una vecchia cartolina con dedica).
  4. Respira. Sì ovvio respiriamo (fortunatamente tutti) ma respirare con la mente, con il cuore e con i polmoni è tutta un’altra roba. Essere qui ed ora, fa bene al corpo e alla mente. Niente chiamate infinite per aggiornare del tempo, il posto, il cibo. Basta qualche chiamata di routine ai più cari.
  5. Benessere fisico. Vale quanto quello mentale. La sera prima di andare a dormire coccolati con un bel bagno, oli profumati o un po’ di musica, in attesa di godere il profumo delle lenzuola. Via il telefono, il tablet o simili, al massimo un buon libro. È uno strumento molto “digital detox“.
  6. Sii curioso. Ogni posto, anche quello dietro casa, ha sempre qualcosa di nuovo. Conosci la storia del luogo, le tradizioni, il cibo, i sapori. Assaggia, sperimenta e prova cose nuove. Per rompere la routine, la mente ha bisogno di provare qualcosa di diverso.
  7. Goditi il momento: se ti accorgi che un bel tramonto ti rilassa molto più della gita in barca, non porre limiti. Cerca di equilibrare le giornate “avventurose” con quelle rilassanti. Ascoltarsi deve essere la tua unica priorità.
  8. Goditi le persone con cui sei: si, lo so sempre scontato ma non lo è. Quando viaggiamo siamo sempre pronti a scoprire qualcosa di nuovo, che dimentichiamo di apprezzare quello che ci sta accanto. Questo è il momento di condividere davvero qualcosa. Veder dormire tuo figlio dopo una giornata al mare o parlare sino a tarda notte con tua moglie, fanno parte di quei momenti che rendono davvero un viaggio unico.
  9. Non lamentarti. Accogli gli imprevisti. Se la tovaglia del bagno manca, se la tv non prende tutti i canali, o se magari semplicemente arriva il mal tempo. Non lamentarti, accogli questa giornata per fare altro. Non ha senso rovinarsi la vacanza tanto attesa, per cose a cui tu non puoi porre rimedio.
  10. Sii gentile, non solo alla reception davanti alla signorina sorridente, ma anche in piscina con il bagnino o al ristorante con il cameriere. Quello che dai torna, fai in modo che questo viaggio sia un bel ricordo, in fondo se sei qui è anche merito di chi lavora “dietro” a tutto questo.

Per ultimo ma non meno importante, goditi il viaggio “digital detox” per poi condividerlo con amici, una volta tornato a casa, magari davanti ad una bella bottiglia di vino, raccontando di “Quella volte che….”

LEGGI ANCHE: Come riprendere il lavoro dopo le vacanze

I migliori ricordi sono quelli di aver condiviso (anche dopo) quel momento con qualcuno!

Avatar

Vanessa Occhione

Aggiungi commento