Aria pulita in casa? Scegli i purificatori con filtri HEPA

Il mercato dei purificatori d’aria oggi offre due tipologie di elettrodomestici: quelli ionizzatori e quelli veri e propri, ovvero dotati di appositi filtri. Acquistare un purificatore d’aria, a prescindere dal modello, è una scelta molto saggia per chi ha a cuore la salute delle vie respiratorie di tutta la famiglia.

Se gli ionizzatori creano molecole di gas che vanno a legarsi con le particelle inquinanti in aria, quelli a filtro lavorano in modo molto differente. Per esempio i purificatori d’aria Lg con filtro Hepa e filtro ai carboni attivi arrestano le particelle inquinanti come le polveri sottili e trattengono maggiori quantità di agenti pericolosi. In entrambi i casi ci troviamo dinanzi a dispositivi utilissimi per la salute umana ma è chiaro che i dispositivi dotati di filtri a carboni attivi sembrano avere una marcia in più rispetto agli altri. Vediamo tutto quello che c’è da sapere sull’argomento.

Perché usare il depuratore d’aria in casa?

Molto spesso le persone hanno l’impressione che l’aria di casa sia più pulita di quella esterna anche se non è affatto così. Innanzitutto basta aprire le finestre per contaminare l’ambiente ma poi bisogna considerare che la casa è dove passiamo la maggior parte del nostro tempo.

Non c’è solo lo smog da tenere sotto controllo perché anche i detergenti chimici, le vernici, alcuni arredi e lo sporco contribuiscono a rendere l’aria malsana, anche in casa. Si stima che l’aria domestica sia fino a cinque volte più inquinata di quella che c’è all’esterno e, per questo, il purificatore d’aria è una delle migliori soluzioni per stare tranquilli.

L’importanza dei filtri HEPA

Esistono diverse soluzioni che puoi mettere in atto. I purificatori d’aria sono una di queste perché, con differenti tecnologie, trattengono le particelle dannose e liberano gli ambienti da ciò che li rende tossici. Come abbiamo anticipato, i migliori tra cui scegliere sono quelli dotati di filtri, soprattutto a carboni attivi o con filtri HEPA che sono attualmente al vertice dei migliori standard di qualità e sicurezza.

Questi servono a trattenere anche le particelle più piccole ed insignificanti all’apparenza. Un filtro di buona qualità può eliminare tutto ciò che circola in aria grazie ad un sistema che attira e immagazzina gli agenti inquinanti. Tu dovrai solo cambiare periodicamente il filtro perché tutto il lavoro sarà compiuto dal depuratore.

Cosa sono e come funzionano?

In particolare i filtri HEPA si rifanno ad uno standard di alta capacità di arresto. È stato originariamente creato in USA e prevede che un filtro del genere debba rimuovere fino al 99,7% delle particelle presenti in aria fino ad una grandezza di 0,3 micron. In pratica questi filtri permettono a 3 particelle su 100000 di passare e, quindi, si tratta di una tecnologia tra le più sicure da prendere in considerazione, soprattutto per via dei tempi che corrono.

I filtri HEPA, in passato, erano utilizzati presso laboratori e strutture sanitarie ma, viste le recenti ricerche in merito alla qualità dell’aria in casa, questi nuovi strumenti di filtraggio sono passati anche all’uso privato. Il loro modo di funzionare si compone di due fasi: intercettazione e diffusione. Le particelle inquinanti vengono letteralmente intercettate dalle fibre e immagazzinate in un convoglio che le rimuove dall’aria che respiri.

Lascia un commento