La colazione di Papa Francesco: frugale e nutriente!

Papa Francesco è un uomo semplice, sicuramente lontano dall’immagine dolce e rassicurante di molti Papi: all’apparenza burbero, spesso cede all’ira e non nasconde le sue debolezze di essere umano.

Di origini italiane, è cresciuto in Argentina senza rinunciare alle tradizioni della sua terra di origine, e non ha mai nascosto di amare la buona tavola.

Con l’avanzare dell’età e l’aumento degli impegni dovuti alla sua posizione, il suo medico personale gli ha imposto una dieta leggera limitando al minimo i grassi.

E questo si vede già dalla colazione, che per il Papa è molto leggera e frugale: latte e caffè con frutta di stagione. Unico capriccio: la ricotta fresca.

Il Papa non può rinunciare a questa vecchia abitudine, e ogni giorno sulla sua tavola arriva la ricotta fresca prodotta a Catelgandolfo, residenza papale all’interno della quale si produce latte fresco e tutti i prodotti derivati, che poi vengono venduti all’interno del supermercato di Città del Vaticano.

Una volta completata la colazione, il Papa, va nel suo studio personale ed inizia a leggere i giornali e la corrispondenza. Se deve fare qualche discorso, ripassa quanto deve dire apportando ritocchi e modifiche.

Papa Francesco ci ha abituati alla semplicità, alla bellezza dei piccoli gesti, alla non abbondanza. Molte sue posizioni hanno destato scalpore nel mondo cattolico, alcuni fedeli lo ritengono rivoluzionario, e forse lo è davvero, ma sicuramente è un uomo con i piedi per terra abituato a vivere con poco e a gioire delle piccole cose.

Una colazione leggera permette di dare sostentamento al corpo nella maniera adeguata, senza appesantirlo e permettendogli di essere attivo e reattivo durante la giornata.

Fare una colazione troppo carica può farci sentire pesanti, mentre non farla è sbagliato perché non diamo il giusto apporto di calorie al corpo.

Papa Francesco ci insegna la morigerazione, il non esagerare per avere un cervello reattivo e un corpo in forma.

Altra abitudine del Papa, è mangiare perlopiù prodotti di stagione: è una cosa positiva, perché così facendo mangiamo cose buone e coltivate in maniera giusta e senza troppe cose nocive aggiunte.

Senza contare che mangiare prodotti di importazione e perdipiù fuori stagione, è dannoso per l’ambiente poiché si coltivano intensivamente e massivamente, forzando un ciclo che non è naturale, e sfruttando risorse e persone che sono costrette a lavorare in condizioni allucinanti.

Quindi un ulteriore bel segnale dal Pontefice, che mangia prodotti a km 0 e di stagione, per tenersi leggero ed in forma.

Per fare colazione come il Papa, quindi dovrete: bere caffè e latte, mangiare un po’di ricotta ed accompagnare tutto con prodotti di stagione!

Buon appetito!

 

Forse può interessarti anche: dieta vegana- la preferita dagli attori

Avatar

Aggiungi commento

I NOSTRI QUIZ